Per una maggiore e reciproca conoscenza abbiamo deciso di pubblicare una serie di sintetici case studies rappresentativi di alcune delle selezioni da noi affrontate.

Negli stessi riassumiamo le tappe del processo di selezione entrando nel dettaglio dei contenuti e della caratterizzazione della nostra attività e delle skils professionali delle figure ricercate.

Analizzeremo situazioni e casistiche, vissute, in grado di esplicitare i nostri campi d’attività, il livello professionale delle persone inserite e i risultati raggiunti.
Il tutto vuol essere la base per un confronto aperto con le aziende e i candidati.

DELIVERY MANAGER

Premessa:
Una società informatica a carattere nazionale ha l’esigenza di inserire una figura di coordinatore e di gestore delle commesse-progetti acquisiti in ambito informatico. Esigenze collegate ad un processo di riorganizzazione interno oltre che di qualificazione delle relazioni con i clienti di maggiore peso.

Figura cui sarà assegnato il ruolo sia d’interfaccia con le società clienti (come Project manager) sia della parte realizzativa e di sviluppo delle commesse. Da coordinare, quest’ultime, grazie all’utilizzo e supervisione di più team di sviluppatori. Attraverso il monitoraggio dei carichi di lavoro, dei tempi realizzativi, dei costi di commessa, col costante confronto-trattativa in ragione all’aderenza alle richieste e modifiche dei Committenti.

Alla figura sarà richiesta la capacità di sviluppare un forte coinvolgimento, una tensione positiva verso le diverse figure collegate ai progetti, tra loro spesso eterogenei per attività e settori aziendali.

Processi aventi al centro la produttività del team (efficacia ed efficienza), i feedback pratici dei clienti durante il work in process (vedansi le metodologie AGILE), la prototipazione e non la progettazione anticipata “monolitica” e completa, la sperimentazione, non la prestabilita pianificazione di tempi e metodi di progetto. Una figura capace di allineare business ed informatica richiedente il forte coinvolgimento attivo dell’organizzazione presente e a supporto del ruolo in oggetto.

Percorso di selezione:
Siamo contattati, per la posizione in oggetto, per il chiaro obiettivo aziendale (presentatoci col…”non possiamo più sbagliare”.

La descrizione della figura ricalca tutte le premesse ed i passaggi sopra espressi: sia nell’ambito delle attese espresse in più incontri, in ragione ai contenuti esperienziali ed alle settorialità di riferimento, sia alle competenze tecnico-professionali attese, alle caratterizzazioni di managerialità.

Marcate sono le indicazioni in ordine alle soft skills ed alle caratteristiche comportamentali richieste dal ruolo e dal contesto aziendale. Con attenzione alle capacità relazionali, alle capacità di confronto aperto, alla decisionalità da mettere in gioco per svolgere positivamente il ruolo. Parte importante nei colloqui, da parte delle figure incontrate, è stata la capacità di “rappresentazione” delle situazioni personalmente e direttamente affrontate, vissute, con l’evidenza dei risultati raggiunti.

La persona scelta è operativa da oltre un anno, con soddisfazione della nostra cliente.

Articoli correlati

La gestione strategica del processo di off boarding

La gestione strategica del processo di off boarding

All’interno di un’ azienda, il ciclo di vita di un dipendente è composto da diverse fasi. Tra queste, quando e se occorre, può figurare certamente il processo di off - boarding. Innanzitutto, con il termine off - boarding si intende il processo di separazione tra...

leggi tutto
L’attrattività aziendale oltre la Retribuzione

L’attrattività aziendale oltre la Retribuzione

Le crescenti difficoltà delle aziende nel trovare e nell’inserire figure di buon livello professionale.Nell’ambito di figure ricercate da diverse tipologie e categorie di aziende, che sotto elenchiamo a titolo puramente esemplificativo: aziende di ridotte dimensioni,...

leggi tutto