I nostri DATA BASE di settorialità.

Operando nella Ricerca Diretta e nell’Head Hunting, e nello specifico in alcune tipologie di settori, poi riportate, siamo sempre molto interessati ad incontrare e a conoscere profili professionali specialistici in possesso di qualificati e determinanti contenuti professionali acquisiti in uno o più settori d’attività (specificatamente poi al ruolo/ruoli ricoperti).

Vogliamo marcare e sottolineare come riteniamo, per l’individuo professionale, centrali e caratterizzanti, le HARD SKILLS (intese come contenuti esperienziali di settore maturati, positivamente), in contesti anche molti importanti ed innovativi.

Informazioni necessarie, sempre,per poter incrociare i contenuti professionali realmente posseduti con le specifiche settorialità “vissute” dal professionista.

Importanti e successivamente determinati, le SOFT SKILLS (il cui possesso e consistenza caratterizza il raggiungimento di qualificati e reali risultati positivi).

Tra le SOFT SKILLS riconoscibili, alla singola persona, annoveriamo la creatività, l’adattabilità, la flessibilità, la capacità collaborativa e di persuasione, ecc.

Altrettanto alta la nostra attenzione verso l’evoluzione delle skills tecnico specialistiche collegabili all’innovazione tecnologica o di processo, alle profonde modiche dei mercati, ai nuovi ruoli emergenti e futuri (Automazione, digital trasformation), al peso determinante delle soft skills richieste dalle aziende.

Fautori del coinvolgimento proattivo, puntiamo a sviluppare efficaci modalità di interscambio tra le figure specialistiche e le richieste delle aziende alla ricerca di competenze capaci di rispondere alle esigenze di cambiamento e supporto attivo e risolutivo, richiesto dalle criticità presenti.

Le nostre attività, tramite colloqui ed incontri diretti, devono riuscire ad analizzare e ad approfondire quanto, sovente, solo accennato (od esposto a livello generale) nei curricula.

Possiamo così acquisire indicazioni, contenuti, esperienze, informazioni, costituenti la base conoscitiva vera dei candidati ideali; e ciò in ragione ai contenuti professionali ed esperienziali caratterizzanti “quelle” attività necessarie al raggiungimento dell’auspicabile successo aziendale. Da saper affrontare in modo proattivo ed innovativo.

Ricordando che quanto accennato costituisce, per le persone, una “raccolta” di indicazioni e consigli sui futuri (evolutivi) contenuti professionali, sul mantenimento dei propri “vantaggi” professionali, sui contenuti innovativi futuri.

Ed anche occasione, per le persone interessate al “superamento” del proprio minus (professionale) auto rappresentativo, di “portarsi” a livelli di competenze (per lo specifico ruolo) “potenzialmente molto interessanti“, a copertura delle esigenze di aziende che vivono decisivi momenti di sviluppo (su mercati,  prodotti, tecnologie, organizzazione).

Le indicazioni per un’efficace autopresentazione (l’identità professionale)

Modalità:
Accedendo al nostro data base, attraverso la candidatura sul nostro sito, si ha la possibilità di entrare in un circuito riservato e attivo che permette, indirettamente, di porsi in relazione con Aziende allineate alla settorialità ed alle esperienze espresse.
I Curricula e le informazioni vengono trattate con estrema riservatezza: qualsiasi tipo di contatto è sempre personale ed esclusivo e, verso l’Azienda, solo se “autorizzato”.
Le opportunità di entrare in contatto attivo con le aziende (la rosa dei profili finalisti) s’accrescono in ragione all’accuratezza e alla “mirata” presentazione del proprio profilo professionale (sulla concretezza esperienziale, sulle conoscenze maturate, oltre che sulle skills, hard e soft).

Sintetiche annotazioni (suggerite) sulla propria autopresentazione
L’efficacia “passa” attraverso l’evidenza delle abilità e delle competenze esperienziali specialistiche, chiarendole attese e gli obiettivi (settore, ruolo, location desiderata), gli obiettivi professionali di fondo,l’inquadramento e la RAL, i benefit attesi.

Evidenziare l’attrattività e singolarità delle proprie caratteristiche (nel settore),

da una parte facilita le nostre attività di screening e di valutazione per i successivi matching rispetto alle esigenze delle aziende target,

dall’altra ci consente di offrire alle aziende, miratamente, competenze esperienziali collegate ad esigenze di sviluppo o a risolutivi apporti mirati per la qualificazione dei processi e delle iniziative migliorative.

Settori da noi sviluppati in lunghi anni d’attività, puntando a conoscere figure professioni di medio-alto ed alto contenuto, nella ricerca e studio dell’interazione “attività” e “settorialità”.

  • Macchine per la trasformazione e confezionamento di prodotti alimentari, packaging
  • Macchine ed apparecchiature per l’elettromedicale, medical device
  • Industria metal meccanica, Automotive, Robotica, Componentistica
  • Oil& Gas (impiantistica, processi, apparecchiature)
  • Settore del lusso: ospitalità, arredamenti, cosmetici
  • Navale
  • Tecnologie e materiali innovativi per avanzati campi d’applicazione
  • Energie alternative (Fotovoltaico, Eolico, Cogenerazione, ecc.)
  • Sistemi produttivi nel mondo della plastica
  • Automazione, Industria 4.0
  • Informatica